Una riserva naturale per animali selvatici… tra le Dolomiti

Seguimi sui social!:

PASSEGGIARE E SCOPRIRE DA VICINO LINCI, VOLPI, CERVI E GUFI  NELLA  RISERVA NATURALE PARULANA.

Se vogliamo rinfrescarci dalle bollenti giornate d’estate, un luogo da dover visitare soprattutto per far contenti i  piccini, è visitare la riserva naturale faunistica Parulana a Forni di Sopra.

Per questo articolo ho ceduto lo scettro alla mia amica Betti appassionata di natura, fotografia, montagna e camminate, che è andata con la sua famiglia a visitarla.

I progetti

Situato tra le Dolomiti friulane, quest’area non è uno zoo, ma un parco dove è stato ricreato l’habitat naturale con due principali finalità, l’osservazione di alcuni animali, che solitamente non si vedono tanto facilmente in natura, e il reinserimento in natura di esemplari nati in cattività. Questo fa parte di un progetto di recupero e di studio   di specie a rischio. Durante tutto il percorso, il rispetto della natura e degli animali è d’obbligo (meglio stare in silenzio per non spaventarli). Ci sono delle tabelle didattiche che spiegano le specie presenti il loro ruolo nell’ecosistema e qualche curiosità.


Nella riserva naturale faunistica gli animali si trovano liberi negli enormi habitat recintati ricreati  con un ruscello che attraversa tutta la riserva con una portata d’acqua costante per tutto l’anno dove gli animali possono abbeverarsi.
Anche nel ruscello troviamo  un ospite molto importante il gambero di fiume che, con la sua presenza ne certifica la purezza dell’acqua.
Alla cassa ci hanno indicato dove su dove si trovavano gli “ospiti” al momento della visita, questo per far sì che durante la passeggiata la “caccia” visiva sia più prospicua . Noi abbiamo avuto la fortuna di vederli tutti.

Le specie presenti osservabili

Per primi i cervi nobili, poi la lince che era beatamente addormentata nel fogliame, la volpe anche lei schiacciava un pisolino e per finire i gufi reali nella loro voliera. Peccato non aver avuto un binocolo e una migliore macchina fotografica sicuramente sarebbero stati di grande aiuto. E’ possibile anche visitare tutta l’area faunistica con una guida che vi farà scoprire segreti e abitudini di ogni singola specie.


E per terminare la giornata  abbiamo approfittato per fare il giro attorno ai  laghetti di Forni di Sopra che si trovano a pochi chilometri dalla riserva, un luogo veramente carino e rilassante dove si respira aria pura a pieni polmoni, peccato per la giornata non particolarmente soleggiata…
Osservare questi animali liberi a pochi metri da noi è stata davvero un esperienza a dir poco unica. Anche le mie figlie erano entusiaste sicuramente è da rifare ma questa volta muniti tutti di binocoli macchina fotografica e tanta pazienza !
A presto Betti ! 😉

  

  

  

         

Se ti è piaciuto l’articolo metti un like, lascia un commento o condividilo sui social!

Photo by Betti

Seguimi sui social!:

You may also like...

Popular Articles...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *