Il Monte Vremščica, passeggiare sulle Highlands carsiche slovene

Seguimi sui social!:
Il Monte Vremščica a pochi chilometri da Trieste

Non serve prendere l’aereo e andare in Scozia per visitare le Highlands ! Basta andare a pochi chilometri da Trieste e precisamente sul Monte Vremščica per poter ammirare un paesaggio che non ha nulla da invidiare alla Scozia.

Sulla strada che da Divača porta a Senožeče, alla vostra destra troverete un cartello con indicato Vremščica… praticamente siete  arrivati.

Il  Monte Vremšćica si trova tra il Nanos e il Taian ed essendo a 1027 metri dal livello del mare vi assicuro che d’estate è sempre molto ventilato e fresco.

Avete due possibilità  rimanere a bassa quota o salire in cima al Monte Vremščica .

Se decidete di rimanere in basso avrete una scelta di innumerevoli  sentieri, che si intersecano e che costeggiano la ferrovia ancora attiva. Passeggiare immersi nella natura e sentire arrivare il treno, è una cosa che ancora oggi mi entusiasma. Non potevo non immedesimarmi nel film “Stand by me” e ricordare la spensieratezza dell’adolescenza.

I sentieri sono larghi e dritti e, se avete bimbi, camminare sarà facile e divertente anche per loro. Se decidete di fare un picnic potete scegliere tra i parecchi prati che offre questo luogo.

Affianco alla ferrovia , in alcuni tratti , sono visibili i resti di un imponente muro in pietra…. Ma non si sa a cosa servisse.

il posto è ideale per raccogliere more, perciò se andate a fine estate armatevi di un contenitore, così potete  farvi una squisita marmellata come ho fatto io lo scorso anno.

Se invece decidete di salire in vetta, potete optare per farlo a piedi (ma non vi invidio) , in bici o in auto. Io che sono un po’ “pigra” ho sempre preferito  la terza soluzione, parcheggiando però la macchina appena arrivati in cima.

Quassù ammirerete, vaste distese di prati incontaminati, alternate a tratti boscosi. Inutile dire che la vista è stupenda su parte della Slovenia e su Trieste.

                  

Se avete la fortuna, come ho avuto io potrete incontrare  asinelli, mucche pecore e maiali che pascolano in semi libertà. Anni fa è nato un allevamento di pecore, che poi è stato ceduto dal proprietario alla facoltà di veterinaria che da allora lo gestisce aderendo ad un progetto di recupero paesaggistico, mantenendo anche la tradizione.

                  

                    

                        

  

    

       

Ne nasce  un pecorino bio ottimo, e dal sapore deciso che potete  gustare nell’unico edificio adibito ad agriturismo  che troverete quassù  ma solo d’estate, mentre d’inverno la vendita è spostata qui.

Scoperto per caso questo luogo si è rivelato ottimo per camminare in qualsiasi stagione, per andare in bici o, per chi ha bambini, in una domenica invernale, buttarsi con lo slittino.

Se ti è piaciuto l’articolo metti un like, lascia un commento o condividilo sui social!

Seguimi sui social!:

You may also like...

Popular Articles...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *