Murano l’isola del vetro

Seguimi sui social!:

Murano e il suo vetro sono conosciuti in tutto il mondo.

L’isola del vetro, Murano è uno dei centri più popolati della Laguna Veneta con circa 4500 abitanti distribuiti su 9 isolette collegate tra loro con i caratteristici ponti.

Quest’isola infatti è famosa in tutto il mondo per la lavorazione artigianale del vetro.

Storia del vetro di Murano

Si ipotizza che le fornaci a Venezia, esistevano già prima dell’anno mille, poi, a causa dei frequenti e gravi incendi, vennero spostate tutte nell’isola di Murano.

La Serenissima per controllare quest’attività, emanò un decreto che imponeva ai veneziani di non abbandonare l’isola senza un permesso speciale. Questo fece sì di avere il controllo totale su quest’arte tanto famosa in tutto il mondo, già all’epoca.

Nel 1602 il podestà Barbarigo, infatti, per censire i muranesi, creò il cosiddetto “Libro d’Oro”.

L’iscrizione a questo “libro” non era semplice, anzi avveniva soltanto con il consenso della Repubblica. Senza tale consenso, non era permesso svolgere questa attività.

La Fornace

Solitamente nella fornace lavorano tre persone.

Il maestro vetraio colui che soffia la lunga canna per dare la forma desiderata al vetro, il servente e il serventino, i quali manipolano con spatola e pinza l’oggetto rovente in fase di lavorazione.

Ed è proprio qui che nascono gli oggetti unici al mondo sia per la loro bellezza che per la loro lavorazione artigianale.

Cosa vedere a Murano

Le Fornaci

Beh inutile dire che una tappa da non perdere sono le innumerevoli fornaci che trovate durante la passeggiata nell’isola. Sarete catapultati in quest’arte antica e unica, dove potrete assistere alla realizzazione di un pezzo unico e raro. Alcune fornaci si possono visitare gratuitamente, altre versando una piccola somma (solitamente 5 euro) che poi viene scalata all’eventuale acquisto del souvenir.

Duomo dei Santi Maria e Donato

La Basilica presenta tre navate che convergono nell’abside centrale rivolta verso le fondamenta. Molto importante e suggestivo è il pavimento interamente costituito da mosaico, simile a quello che si trova nella Basilica di San Marco a Venezia.

Pavimento della Basilica dei Santi Maria e Donato
Pavimento della Basilica dei Santi Maria e Donato

Museo del vetro

Il Museo del vetro è ubicato nell’Antico Palazzo dei Vescovi di Torcello e fu fondato dopo l’enorme crisi che subì quest’arte alla nascita dei cristalli di Boemia.

Una volta superata la crisi, dopo numerose donazioni da parte di proprietari di fornaci, l’archivio diventò un Museo del vetro a tutti gli effetti.

Oggi è possibile ammirare i vari capolavori d’arte vetraria dal 300 al 900.

Orari e costi

dal 1 novembre al 31 marzo 10.30 – 16.30 (biglietteria 10.30 – 16.00)

dal 1 aprile al 31 ottobre 10.30 – 18.00 (biglietteria 10.30 – 17.30)

Biglietto intero 14 euro

Biglietto ridotto 11.50 euro

Biglietto gratuito per

  • Residenti e nati nel Comune di Venezia
  • bambini da 0 a 5 anni
  • persone con disabilità e accompagnatore
  • Guide turistiche abilitate in Italia che accompagnino gruppi o visitatori individuali
  • per ogni gruppo di almeno 15 persone, 1 ingresso gratuito (solo in caso di preacquisto)
  • docenti accompagnatori di gruppi scolastici, fino ad un massimo di 2 per gruppo 

Come arrivare a Murano

Dall’uscita dalla stazione di Santa Lucia dirigetevi a piedi verso Piazzale Roma (dando le spalle alla stazione girate verso destra) alla fine del Ponte di Calatrava girate ancora a destra.

Qui troverete più imbarcaderi trovate quello dove si ferma la linea 3 che vi porta direttamente a Murano. Ci sono più linee che collegano Venezia con Murano qui avete la tabella di come arrivare . Ricordatevi che il biglietto per una singola corsa, costa €7.50 quindi se fate più corse, vi suggerisco di acquistare il biglietto giornaliero (validità 24h) al costo di 20 euro. Basta attivarlo, tramite app prima di salire a bordo.

A Murano ci sono parecchie fermate, io vi consiglio di scendere a Murano Colonna (la prima) così poi avrete modo di passeggiare lungo i canali ammirando le vetrine degli innumerevoli shop.

Venezia, come sempre, si è rivelata splendida come lo è tutto il Veneto. Ogni cittadina veneta ha un suo fascino soprattutto dal punto di vista architettonico. Venezia, come Padova, è stata una gran scoperta, se non ci sei mai stato leggi qua l’articolo che ho scritto su Padova.

Faro di Murano
Piazza principale di Murano
Lampadario prodotto artigianalmente totalmente in vetro
Seguimi sui social!:

You may also like...

Popular Articles...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *