Innamorarsi di Padova in un solo giorno…

Seguimi sui social!:

Padova cosa vedere in un giorno

In una giornata uggiosa di quasi autunno, dove la mia vitalità  si sta spegnendo, visitare una provincia vicina a noi è quasi d’obbligo. Ma tra le tante mete, quella che mi cattura da subito è Padova. Non essendoci mai stata, se non di passaggio, è l’occasione giusta  per esplorarla.
Culla di pittori, scultori e scrittori, Padova vi farà innamorare non appena la visiterete anche se per poche ore!
In realtà non abbiamo un programma ben preciso, l’unica cosa che sappiamo, è che la Cappella degli Scrovegni non la visiteremo. Bisogna prenotare e noi ce ne siamo dimenticati…………. ! Sarà per la prossima volta!
Prendiamo il primo bus che porta a Prato Della Valle  leggi qui la più grande piazza di Padova.

Cosa vedere a Padova

 

  • PRATO DELLA VALLE
    Questa piazza ha una forma ovale e spesso è sede di spettacoli e mercatini.
    La parte centrale della piazza è chiamata Isola della Memmia ed è delimitata da un canale artificiale chiamato Alicorno.

Alla estremità di questo canale troviamo due anelli, quello interno con 38 statue, e quello esterno con 40 che rappresentano vari personaggi del passato.

  


Devo dire che ammirarla dal vivo è veramente stupenda!
Giriamo per le vie di Padova e, anche lo scorcio più piccolo è suggestivo, ogni palazzo infatti, è abbellito da fregi di varie epoche.
        
Le chiese le trovo sempre molto interessanti. Ogni volta ne rimango affascinata dalla capacità dei vari pittori nel realizzare tali affreschi come questo 

  •  BASILICA DI SANT’ ANTONIO
    La basilica di Sant’Antonio è una delle chiese più grandi al mondo. I padovani la chiamano la chiesa del Santo infatti al suo interno sono custodite le spoglie di Sant’Antonio.
    La basilica, è formata da una combinazione di stili.
    La facciata è in stile romanico,le cupole in stile bizantino e l’abside in stile gotico. I campanili gemelli alti 68 metri ricordano un po’i minaretti islamici. Insomma un mix di stili che si fondono assieme dandone una certa eleganza.

           

  • DUOMO
    Il Duomo, chiamato anche chiesa di Santa Maria Assunta, fu costruita con l’intervento di Michelangelo. La facciata esterna, infatti è incompiuta e, risulta molto più semplice delle altre chiese. Al suo interno, che è composto da tre navate, lo spazio è molto ben distribuito.
             
  •  PALAZZO DELLA RAGIONE
    Il Palazzo della Ragione è stato eretto a partire dal 1220 ed è stato elevato nel 1300 dall’ architetto Giovanni degli Eremitani. Il salone al piano superiore è caratterizzato dal soffitto a forma di carena di barca rovesciata. Nella sala troviamo una copia del monumento equestre Gattamelata di Donatello, due sfingi egiziane e il pendolo di Foucault. Il palazzo è stato l’antica sede dei tribunali di Padova
        

  • ORTO BOTANICO
    Poteva mancare una parte green nella mia giornata padovana?? Assolutamente no.. ecco perché ho deciso di fare tappa  all‘Orto Botanico.
    Nato a meta del 1500, l’orto botanico fu costituito per coltivare le piante officinali, in quegli anni infatti, l’università di Padova aveva già una certa importanza per quanto riguarda lo studio delle piante. All’epoca, venivano commentate le opere botaniche di Aristotele,  ma allo stesso tempo, regnava anche una certa incertezza circa sul loro utilizzo, e frequenti erano anche gli errori.

Grazie a Federico Bonafede, venne fondato questo orto, e vennero coltivate così circa 1800 specie di erbe diverse, in questo modo, gli studenti potevano studiare e riconoscerle  al meglio.
La passeggiata al suo interno è ricca di aiuole ben delimitate e le piante sono suddivise per genere (velenose, aromatiche ecc)  
Il giardino delle biodiversità è nato nel 2014 e rappresenta le varie aree climatiche della Terra. Essendo dotato di una scala interna, trovo meraviglioso ammirare le varie piante dall’alto verso il basso e notare la loro imponenza.
Dal 1997 il giardino botanico è diventato patrimonio mondiale dell’ Unesco.

            

Ahimè tra affreschi, sculture e piante officinali il tempo è volato, ma di cose a Padova  e in Veneto da vedere ne abbiamo molte altre, quindi presto ritorneremo per scoprire nuovi luoghi  di questa meravigliosa cittadina veneta!

Se ti è piaciuto l’articolo metti un like o condividilo sui social!

Seguimi sui social!:

You may also like...

Popular Articles...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *