A Cividale non solo viti e vino… e se facessimo un pic-nic in Bosco Romagno?

Seguimi sui social!:

Bosco Romagno un bosco poco conosciuto.

Eh si perché solitamente Cividale è sinonimo di viti, vino e aziende agricole. Ma io che amo i posti all’aria aperta a contatto con la natura, oggi vi porto a scoprire il Bosco Romagno. Un bosco  incantato…

Il Bosco Romagno… e chissà che tra una quercia e l’altra non spunti Alice? Eh già perchè questo bosco ha un’aria magica, sembra  di essere nella fiaba di  Alice nel paese delle meraviglie.

Il Bosco Romagno si trova nel comune di Cividale, ed è un parco naturale esteso per quasi 53 ettari  con più ingressi, io vi consiglio quello nord.

Nel bosco è presente una ricca vegetazione rara tra cui la robinia,  il rovere, la roverella, il ciliegio, il castagno e molto altro. Mentre per quanto riguarda la fauna, se avete fortuna, potrete imbattervi in caprioli, scoiattoli, volpi, gatto selvatico, tassi, e donnole. Dal parcheggio principale  si diramano due strade, una più piccola a destra  e una più grande a sinistra che sale sulla parte alta del parco.


Partiamo dalla più piccola che vi porta direttamente all’area giochi. Tutto attorno a noi è attraversato da enormi prati su cui potrete fare  pic nic, rilassandovi, o semplicemente godervi i suoni della natura.

Per i più atletici, sono presenti anche diversi percorsi di allenamento di due diversi livelli di difficoltà.

Cosa volete di più??

Se invece prendiamo la strada più grande, abbiamo a sinistra il Rio Cornizza, un ruscello popolato da pesci e rane, e a destra il bosco.

Dopo aver percorso qualche centinaio di metri, ci troviamo al centro visite dove potete trovare, oltre ai servizi igienici, anche un’area con panche e tavoli per mangiare qualcosa,  nonché la presenza di una fontanella d’acqua fresca.

Ahh se decidete di optare per una grigliata all’aria aperta, c’è un area apposita recintata adibita per grigliate.

Insomma tutto quello che vi occorre per una rifocillata veloce prima di continuare il percorso, o per una lunga sosta in tutta tranquillità.

Lungo i vari sentieri sono presenti delle tabelle informative sulla flora e  fauna che abitano il parco.
Da qui potete scegliere i vari percorsi che vi porteranno a scoprire il Bosco in tutta la sua bellezza. Tutte le strade, anche se sono leggermente in salita, sono percorribili anche con passeggini e la lunghezza di tutto il percorso si aggira attorno ai 5 km.

                 

Io ci sono andata in estate per sfuggire al caldo cittadino, e in autunno per stare un po’ all’aria aperta e, camminando, ho approfittato per raccogliere castagne.

Al Bosco Romagno in ogni stagione che lo si visiti è sempre un tripudio di colori e suoni!

Se ti è piaciuto l’articolo metti un like, lascia un commento o condividilo sui social!

Bosco Romagno

Seguimi sui social!:

You may also like...

Popular Articles...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *